SEGEST - Società di comunicazione e relazioni pubbliche

IDROVIA FERRARESE: Cantieri Aperti per lo stato di avanzamento dei lavori


Inoltra

Domenica 15 aprile si è tenuto a Lido degli Estensi l’evento Cantieri Aperti per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori dell’Idrovia Ferrarese insieme a istituzioni, costruttori e stakeholder. Il progetto, coordinato dalla Provincia di Ferrara e promosso dalla Regione Emilia-Romagna, consiste nella riqualificazione e nell’ampliamento di un tratto di 70 km di via fluviale navigabile per lo sviluppo turistico e commerciale che collega la città di Ferrara al Mare Adriatico in località Porto Garibaldi, attraverso la pianura e le Valli di Comacchio.

Il tracciato del progetto generale dell’Idrovia Ferrarese, per un totale di opere finanziate pari a circa 145 milioni di euro, attraversa i territori di 8 Comuni della pianura ferrarese, un’area di grande pregio naturalistico e ricche tradizioni culturali e gastronomiche.

I lavori per realizzare il nuovo sistema di viabilità sostenibile tra Ferrara e i Lidi di Comacchio sono iniziati 8 mesi fa dal lotto 3, che comprende il Portocanale di Porto Garibaldi. Nel frattempo, negli altri lotti sono partite le gare per l’assegnazione dei lavori, alcuni dei quali attualmente già affidati.

Alla presentazione pubblica erano presenti: l’Assessore Regionale Alfredo Peri, Marcella Zappaterra, Presidente della Provincia di Ferrara; Pinuccia Niglio, Commissario Straordinario del Comune di Comacchio; Mauro Monti, Ingegnere Capo della Provincia e Giampiero Boschetti, Presidente della Cooperativa Braccianti Riminese, componente del Consorzio che si è aggiudicato i lavori.

I relatori hanno fatto il punto sull’avanzamento del cantiere, che entro il 2014 vedrà riqualificata l’intera area del Portocanale: una nuova darsena, consistente nel raddoppio della darsena esistente, anch’essa riqualificata, dove troveranno collocazione circa 200 nuovi posti barca e un nuovo distributore di carburante. In corrispondenza delle opere di allargamento del canale saranno realizzate nuove banchine, che contribuiranno a rilanciare l’area urbana di Lido degli Estensi, e diverse opere accessorie per la riqualificazione dell’area, per la quale sono stati impiegati fondi statali per 23 milioni di euro.

Informazioni e approfondimenti sull’intero progetto sono disponibili sul sito web.