SEGEST - Società di comunicazione e relazioni pubbliche

ANCHE QUEST’ANNO SEGEST SI ILLUMINA DI MENO


Inoltra

Per il terzo anno consecutivo la società di comunicazione ha aderito all’iniziativa promossa da Caterpillar, trasmissione cult di Radio2, a favore del risparmio energetico.

Segest è certificata in qualità e ambiente dal 2006 e ogni anno monitora i propri consumi energetici. Da quest’indagine emergono dati positivi: nel 2012 si è privilegiata la mobilità sostenibile, l’uso delle bici Segest ha infatti registrato un + 5% rispetto all’anno precedente, mentre è diminuito del 5% l’utilizzo dell’auto aziendale. Allo stesso modo è stato ridotto l’utilizzo della carta: – 5% delle risme di carta, delle cartucce e delle penne impiegate.

«Vogliamo distinguerci come azienda virtuosa sul territorio – ha affermato il Presidente di Segest Paolo Bruschi – per questo abbiamo un responsabile gestione ambiente attento alle politiche di risparmio energetico, chiamato a sensibilizzare i colleghi alla corretta gestione dei rifiuti, alla riduzione degli sprechi e ai giusti comportamenti da osservare per salvaguardare quanto più possibile il nostro ambiente. La sensibilizzazione per le tematiche ambientali è anche rivolta ai nostri partner e fornitori, selezionati in base a criteri che assicurino la massima efficienza accompagnata a un’attenzione particolare nei comportamenti e nella scelta di materiali eco compatibili, dalla carta agli inchiostri, fino ai mezzi di trasporto utilizzati.»

Quest’anno lo staff Segest è coinvolto in nuove iniziative, che vedono ogni persona partecipare con idee e comportamenti a favore dell’ambiente. Ecco tutte le attività che si svolgeranno in viale Cavour 147 nella giornata di venerdì 15 febbraio: dal pranzo aziendale crudo, km zero e spreco zero, al risparmio di carta stampata, dalla proposta di recarsi tutti in ufficio con i mezzi pubblici all’istituzione del premio per il collega più attento alla sostenibilità ambientale. I social network sono il pane quotidiano di un’agenzia di comunicazione e RP e in quest’occasione saranno sfruttati per cinguettare a più non posso suggerimenti green via Twitter e postare news e curiosità ambientali su Facebook. Per finire, l’azienda si sta impegnando ad attivare la consegna delle buste paga digitali ai propri dipendenti, evitando uno spreco di carta e risparmiando spazio per l’archivio.

Queste attività non possono essere autoreferenziali ma devono essere condivise e partecipate. È in questa logica che Segest invita tutti i propri clienti, partner e fornitori a seguirne l’impronta ecologica e a contribuire con nuove proposte. La speranza è di collaborare nella diffusione sul territorio di una cultura delle buone pratiche in difesa dell’ambiente.